Intervista a Adriano Pecchio

Scritto da 

Leggi l'intervista in versione arredobook 

In redazione siamo spesso di fronte a belle fotografie ma quando abbiamo visto quelle di Adriano Pecchio, siamo rimasti entusiasti per la maestria con cui utilizza la luce. Pulizia, leggerezza, rigore, da cui emerge la sua creatività sono, secondo noi, il suo segno distintivo. Rintracciato su Facebook gli abbiamo chiesto di rispondere alle nostre domande per capire come lavora un professionista della fotografia e lui, disponibilissimo, ha conversato con noi.

domanda Nome e cognome
  Mi chiamo Adriano Pecchio.

652002 OTM

 

domanda Qual è la tua occupazione? A cosa ti dedichi?
  Sono un fotografo specializzato in fotografia di interior e architettura.

652004 OTM

 

domanda Come hai deciso di intraprendere questa attività?
  In modo del tutto casuale, una sera, ero in compagnia di un amico con il quale condividevo la passione per la fotografia, decidemmo semplicemente di aprire uno studio fotografico, sono trascorsi più di 30 anni da allora!

652017 OTM

  

domanda Da quando fai fotografia? Come è iniziata questa passione?
  Ho iniziato a fotografare intorno ai sedici, diciassette anni; amavo dipingere e disegnare ma con scarsi risultati, così ho creduto, ingenuamente, sarebbe stato più semplice con una fotocamera .... !

2016005 OTM

 

domanda La tua formazione in fotografia?
  Sono autodidatta.

2028005 OTM

 

domanda Prima di fare questo, cosa facevi?
  Ho abbandonato gli studi troppo presto, ed ho fatto quindi diversi lavori; nei tre anni precedenti alla apertura dello studio sono stato un venditore d' auto per una nota marca francese.

2046002 OTM

 

domanda Lavori da solo o con una squadra?
  Lavoro solo, aimè, sono un inguaribile accentratore!

2082005 OTM

  

domanda Hai partecipato a delle esposizioni? Di quali vai particolarmente fiero?
  No, non ho mai partecipato a nessuna esposizione; ho un progetto però a cui sto lavorando da un po' di tempo, vedremo se riuscirò a portarlo a termine.

2088003 OTM

 

domanda Lavori prevalentemente nel campo dell'arredamento: con che occhio vedi un prodotto prima di fotografarlo?
  Cerco di isolarmi dal contesto e osservo il tutto lasciandomi coinvolgere dallo spazio, dalla luce, dagli elementi, cerco di entrare in qualche modo in simbiosi con l'ambiente circostante e cerco di capirne la relazione.

2090001 OTM

 

domanda Cosa consideri, per prima cosa, quando scatti: luce, forma, colore, concetto?
  E' una domanda alquanto complessa e articolata che richiederebbe una risposta altrettanto articolata e complessa per sviscerarne a fondo i vari temi.
Considerando già affrontati e risolti i quattro campi: oggettivo, psico-fisico , associativo, e fenomenologico, racchiusi nella " percezione visiva" , direi che, Luce, Forma, Colore, Concetto, li considero allo stesso modo, complementari e imprescindibili, quattro distinte parti che, all'unisono, interagiscono e determinano la presa di coscienza che si fa sull'ambiente circostante, pertanto, la valutazione che faccio è, se la Luce , il Colore e la Forma in un determinato momento siano o meno funzionali al Concetto e quindi alla fotografia che intendo scattare.

02100008 OTM

  

domanda Quanto lavori sulla preparazione, prima di scattare?
  Premetto che grazie all'esperienza maturata nel corso degli anni, l'elaborazione di alcuni aspetti, che precedono l'analisi e la preparazione del set, avviene molto più velocemente.
Per prima cosa, dal momento in cui mi trovo in una nuova location, faccio un giro e vado alla ricerca, all'interno di essa, degli oggetti funzionali agli scatti che ho in mente, quindi, abbozzo una regia di massima degli ambienti: decido eventuali mobili da spostare, quadri da aggiungere o sostituire, creazione di piccoli still-life in cucina, insomma una preparazione di ogni singolo ambiente, che poi, vado a definire nel dettaglio al momento in cui inquadro la scena con la fotocamera.
In linea di massima, escludendo la regia inziale di approccio, una stima temporale approssimativa è di circa 30 minuti per ogni scatto.
Devo dire che dipende anche dalla destinazione d'uso delle immagini, di solito per la pubblicità occorre molto più tempo.
In un servizio fotografico realizzato per la rivista Donna Moderna, alla fine della giornata, contavo 4 scatti.

02102010 OTM

 

domanda Ci puoi indicare qualche nome di maestri della fotografia che più ammiri o che ispirano, in qualche modo il tuo lavoro?
  Non in ordine di importanza, Jeanloup Sieff, Ansel Adams, E. Cartier Bresson, Gabriele Basilico, Franco Fontana, Gianni Berengo Gardin sono sicuramente quelli a cui sono più affezionato.

2117018 OTM

 

domanda Quali fonti d'informazione consulti per tenerti aggiornato, nel tuo lavoro?
  Prevalentemente internet; trascorrendo inevitabilmente molto tempo davanti al computer per la postproduzione, lo trovo un mezzo veloce ed esaustivo. Se devo cercare qualche cosa la cerco li. Quando posso sfoglio ancora riviste come Zoom. Alla televisione invece osservo molto la pubblicità e i film recenti e non, ovviamente, le riviste di settore. Non sono molto interessato invece a conoscere tutti i cruscotti con i relativi tasti di funzionamento di tutte le reflex in commercio, quindi evito le riviste di informazione in tal senso.

2122006 OTM

 

domanda Quanto ritieni siano importanti internet e i social media nel tuo lavoro?
  Sono assolutamente degli strumenti utilissimi, ormai, non riuscirei più farne a meno.

2127004 OTM

 

domanda Come promuovi e vendi i tuoi prodotti? Che tipo di comunicazione stai utilizzando?
  In linea di massima, i servizi fotografici li produco in totale autonomia e poi li propongo in modo diretto alle riviste di settore.

2127033 OTM

 

domanda Sei presente nella rete sociale? In quali network?
  Anche se riesco muovermi a malapena e con fatica in questo mondo, sono presente su Twitter, Facebook, Google+LinkedinBheanceFlikr, Pinterest.

2132004 OTM

 

domanda Riscontri dei risultati positivi dalla partecipazione ai social?
  Devo dire di no, ma credo sia solo colpa mia, la trovo ancora una materia ostica...!

2132006 OTM

  

domanda Quali sono i tuoi link sul web?
www.adrianopecchio.it,
www.linkedin.com/in/adrianopecchio,
www.behance.net/adrianopecchio,
adriano-pecchio.artistwebsites.com/ ,
www.flickr.com/photos/adrianopecchio/
plus.google.com/+AdrianoPecchio

2132014 OTM

 

domanda Che percentuale investi nel digitale, rispetto al tuo budget di comunicazione?
  70 % circa

2159008 OTM

 

domanda Progetti futuri?
  Vorrei riuscire a breve, di portare a termine alcuni lavori per realizzare una esposizione , ... la prima perlomeno di un serie!

2159035V OTM

  

domanda Hai delle passioni personali a cui dedichi del tempo? Quali sono?
  Si, assolutamente si, amo leggere, e amo restaurare vecchi mobili.

2167007 OTM

 

domanda E' importante, secondo te dare sfogo alle proprie passioni, quelle che vanno al di fuori della sfera professionale?
  Certo , sono un'ottima a valvola di scarico delle frustrazioni e dello stress accumulato quotidianamente.

2169003 web OTM

 

domanda In generale, ottimista o pessimista? Perché?
  Pessimista, purtroppo! Anche se parto con dei buoni propositi.
La ragione di questo..... forse la dovrei chiedere ad uno psicanalista, bravo però!

21210001 OTM

 

domanda Cosa ne pensi di arredoscout.it?
  Forse un po' presto, non lo conosco bene, trovo che sia una buona idea, ottimo anche l'intento, e credo possa diventare un sito di informazione e di confronto.

21230004 OTM

 

Letto 4007 volte Ultima modifica il Mercoledì, 04 Dicembre 2013 21:00
Redazione arredoscout.it

arredoscout parla con voi, appassionati di design e arredamento.

Sito web: www.arredoscout.it
Devi effettuare il login per inviare commenti

Bentornato!

Utiliziamo cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dei nostri visitatori. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei cookies fai clic su + info. Per continuare la navigazione fai clic su Ho capito.